Gestire lo stress lavorativo
e le sue ricadute sulla vita privata

 

 

L'attuale congiuntura economica, gli orari di lavoro prolungati, i ritmi serrati, la caduta dei vecchi punti di riferimento e del sistema di protezioni del diritto spesso ci inducono a pensare che, se vuoi continuare a lavorare, stressarsi  sia un pegno da pagare . 

Come emerge da un sondaggio commissionato dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA),  circa metàdegli europei considera infatti il malessere lavorativo come un ‘mal comune', mentre secondo una ricerca condotta all'Università Bocconi  1/3 delle donne  adulte si sente costantemente stressato e il 50% delle manager ha difficoltà a conciliare l’impegno professionale con la vita di coppia e familiare. Complice la tecnologia, sono caduti i confini tra lo spazio/tempo del lavoro e quello riservato al privato. E viviamo costantemente in un flusso di urgenze che, se da un lato intacca la salute psicofisica individuale, dall'altro toglie qualità, gusto e attenzione alle relazioni e ai rapporti affettivi.

 

In questa giornata vedremo che, nonostante le condizioni collettive sfavorevoli, si può fare molto per modificare questa situazione.

Anche quando l'unica via d'uscita sembrerebbe la fuga -  o la rinuncia alle speranze professionali più alte - applicando le pratiche di consapevolezza possiamo allentare la morsa dello stress, ribilanciare vita professionale e privata, 'contaminare' positivamente l'ambiente di lavoro diffondendo  serenità ed equilibrio.


 

Cosa faremo in questa giornata?

 

Sperimenteremo le pratiche meditative che, inducendo lo stato di mindfulness, consentono di gestire le situazioni di stress - individuale e di gruppo - senza perdere centratura, bilanciamento emotivo, lucidità di mente e serenità di cuore. 

Vedremo come inserire nella quotidianità brevi ma efficaci esercizi distensivi e come ripulire ogni giorno la mente e il corpo dal carico delle tensioni accumulate.

 

Impareremo come  gestire gli elementi destabilizzanti al lavoro e come non portarci a casa le negatività, le ansie e le preoccupazioni ad essi collegate.

Scopriremo come dilatare il tempo e liberarsi dalla morsa dell'urgenza e dell'ansia.

Domenica 3 dicembre 2017

Hotel Mulino grande di Cusago (Mi), ore 10-17,30

Posti limitati.

Iscrizioni aperte a partire

da lunedì 13 novembre.

Grazia Pallagrosi

©tutti i diritti riservati

Per contatti, clicca qui

Questo sito rispetta le regole della normativa europea GDPR. Puoi richiedere una copia dei tuoi dati raccolti nel sito, esercitare il diritto all'oblio (cioè cancellare i dati in modo permanente)  e visionare qui l'informativa sulla privacy.

 

Grazia Pallagrosi, SEDE FISCALE : vicolo santa Maria 14, Abbiategrasso (MI), P IVA 04973100961

E-mail: graziapallagrosi@gmail.com oppure grazia@graziapallagrosi.it